Dott. Pierpaolo Porqueddu


Medico Chirurgo

Specialista in

Ortopedia e Traumatologia

 

 

Via prunizzedda 63 Sassari

Per info e appuntamenti tel 327/7964202

 

pierpaoloporqueddu@hotmail.com


Tutti gli atleti tesserati con la Podistica Sassari o

tesserati FIDAL possono usufruire di una speciale

convenzione per visite specialistiche ortopediche.

 


 

Shinystat

Copyright © 2017 Podistica Sassari. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Podistica Sassari
Divertimenti dell'08/07/2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Davide R.   
Sabato 08 Luglio 2017 07:39

Sarà una serata di fiamme per la Podistica Sassari. Impegnata su più fronti, in una giornata meteorologicamente caldissima, essa vedrà gli atleti di casa sfidare i propri rivali sui nastri asfaltati dei circuiti cittadini di San Sperate e Oristano. Nel primo caso (21° Trofeo Paese Museo) troveremo Davide Ribichesu e Marco Passerò, che proveranno ad avvicinare e fare proprio il campionato regionale individuale su strada di categoria, e Marco Carter, impegnato con il Filippide. Per la 3a edizione della Rotary Corre invece presenti Monica Taglioli, Debora Musio e Raffaele Casu.

Anello infuocato anche a Sassari, con la Gara 11 del Golden sardegna 2017. Con i nostri colori Filiberto Obino si rilancia alla ricerca del sub 4'30'' lungo i terribili giri lattacidi del 1500!

Carter (pantaloncini banda arancione) alla Corri Uri del 13 marzo 2016.


Leggi 0 Commenti... >>
Ultimo aggiornamento ( Sabato 08 Luglio 2017 08:24 )
 
La Podistica SS domina il nord-ovest. PDF Stampa E-mail
Scritto da Davide R.   
Lunedì 03 Luglio 2017 15:21

Siamo molto contenti degli epiloghi della nostra squadra, tutt’altro che nefasti. Ciò che si andrà a raccontare sarà la storia di due giorni in cui ha regnato lo spirito di gruppo condito da risultati arrivati quasi per gioco: quel che viene, viene. E non importa se la 9a edizione della Macomer corre nel centro storico - Memorial Salvatore Listo - presentasse 6,760 km di ghirigori e sali e scendi, anche ripidi, nel nucleo storico: i nostri podisti quasi non si sono accorti che lungo i 4 giri, con alcuni rettilinei di soli 30 metri, hanno anche fatto ben 44 curve a destra e 32 a sinistra. La spensieratezza ha prevalso, poi sono arrivate le gambe che saettavano da un muro all'altro, veloci e brillanti fino al traguardo.

Perciò, in questa prima gara abbiamo avuto i seguenti piazzamenti dei nostri 11 atleti finisher: Maddalena Saccu (SF65) 1a di categoria; Debora Musio, 4a SF45; Angelo Canu, 4° SM 45 e 7° assoluto; Davide Ribichesu 1° SM35 e 2° assoluto; Marco Vacca, 3° SM35 e 19° assoluto; Marco Passerò, 2° SM 40 e 4° assoluto; Francesco Pipia, 14° di categoria; Raffaele Casu, 7° SM50; Sergio Piga, 2° SM55; Antonio Deroma, 3° SM65; Oreste Lutzu, 2° SM70! Da segnalare che la nostra squadra ha inserito 3 podisti tra i primi 7 arrivati della gara maschile e rappresentava, nel complesso, circa 1/10 degli arrivi totali tra la gara femminile e quella maschile riservate alle categorie assolute e master. Risultati.

E il giorno dopo si ripete, ancor più pronunciata, questa tendenza. In una gara ancora più pesante, con temperature in rialzo, con 6,4 km micidiali che si dovranno percorrere da Viddalba ai 447 m s.l.m. di L’Avru, con gli ultimi 5 km che presentano una pendenza media oltre il 9%, ecco che torna: la Podistica Sassari si presenta con 16 scalatori! E ci fa davvero immenso piacere che la nostra Maddalena Saccu sia nuovamente tra di loro: un vero e proprio esempio per i/le giovanotti/e! Eccoci alla 1a edizione della corsa de Il Muto di Gallura: lasciamo a voi l’avventura letteraria di dissetare la vostra curiosità sul nome di questo evento.

Ma vi diciamo che questa corsa poteva essere sicuramente accostata alla trama del libro di Enrico Costa, fin dai primi bollori di vorticosi pensieri presenti prima del via, che si scaldavano e scaldavano in Piazza Aldo Moro. Poi lo sparo, un vero evento scatenante, una vera fucilata. Ci si trasforma, in quelle lunghe pendenze. I tormenti di Bastiano Tansu quasi li percepisci, anni di tensioni e nascondigli. Ma anche panorami maestosi di luce d’artista, di bontà celata ai nemici. Quest’ultima che si dischiude nella pace del confortevole L’Avru. La vista mare con le solide montagne alle spalle. Un’oasi di tranquillità che si trova a metà strada, come in una scelta: si può salire per altri supplizi, e si può pensare di rimanere e scendere nuovamente verso lidi tranquilli. La messa prima della premiazione arriva come una preghiera per le nostre debolezze confrontate contro l’immensità della vita.

I nostri podisti hanno raggiunto L’Avru e poi li abbiamo visti tornare a casa, pronti per nuove avventure e arricchiti da quest'ultima. I risultati sono stati i seguenti: Davide Ribichesu 2° assoluto, Marco Passerò 3°, Gianluca Mosca 4°, Alessandro Dessì 5°, Angelo Canu 6°, Tonino Piras 9°, Pietro Salaris 10°, David Brett 16°, Gianfranco Sanna 17°, Angelo Cadelano 19°, 2a assoluta Marzia Piu, 22° Giampiero Fiori, Francesco Pipia 27°, Gioacchino Perez 28°; a seguire Germano Dessì e Maddalena Saccu, di cui, purtroppo, non conosciamo l’ordine di arrivo esatto.

Alcune altre foto, per le quali si ringraziano Pipia, Muresu, Salaris, Ribichesu, Palmas, Sotgiu, Pistidda, Rita e Marco.


Leggi 0 Commenti... >>
Ultimo aggiornamento ( Lunedì 03 Luglio 2017 19:40 )
 
Altro giro, altre vittorie! PDF Stampa E-mail
Scritto da Davide R.   
Lunedì 26 Giugno 2017 14:22

La Podistica Sassari inanella un altro inebriante fine settimana! Quasi come presa da un periodo di gratificazioni e si volesse adornare di gioielli, quasi volesse auto-caricarsi di determinazione per le prossime sfide e concedersi motivi per brindare con un buon abito da sera, coglie con i suoi atleti degli importanti risultati.

Iniziamo con il macinatore algherese Marco Passerò. Sabato sera scorso non si lascia sfuggire il successo: 1° posto assoluto alla 2a Corri... a Lula 2017. Controllo della corsa, concentrazione, costanza, esperienza e freddezza hanno permesso a Marco di imporsi nel tipico nervoso percorso cittadino (6km in totale) che ci si presenta sempre davanti in questa tipologia di gara. Nella stessa competizione applausi scroscianti anche per la nostra Maddalena Saccu, che vince la sua categoria (SF65, n° 943 in foto), ed al suo marito Antonio Deroma (SM65, n° 944 in foto), 4° di categoria nonostante problemi fisici ancora lontani dalla risoluzione. In attesa risultati.

Nelle foto: 955 Fiori; 954 Pazzola; 950 Pittalis.


E nella stessa sera altri nostri podisti sfidavano il gran caldo sardo in zona di Oristano. Nella 1a edizione di Torre Grande in corsa Davide Ribichesu giungeva ottimamente al 2° posto assoluto, in un percorso infido, dai continui mutamenti di fondo: ora asfaltato, ora di terreno battuto e polveroso, a tratti con sabbia, a tratti coperto di aghi di pino. Nel suo caso, strategia di gara, predilezione per questo tipo di tracciati e adattamento sono stati sicuramente i cardini essenziali. Sempre sugli stessi 10 km hanno svolto la gara anche Debora Musio e Raffaele Casu, quasi incuranti della prova, quasi non fossero alle loro prime competizioni. Li abbiamo visti con gli occhi lucenti e sorridenti, pacifici e rilassati, sia prima che dopo le ostilità podistiche: una vera e propria tripla nel canestro a loro favore in vista dei prossimi impegni! In attesa risultati.

Ma da Torre Grande giungono altre belle notizie! La mattina successiva Stefano Arrizza esordisce nel Triathlon, in occasione del 23° Triathlon Sprint di Torre Grande. 750 metri di nuoto, 20 km di ciclismo e 5 km di corsa. Stefano, poco avvezzo al nuoto, giungerà comunque 57° su 181 partenti maschili, utilizzando le sue qualità da podista per ripianare i settori in cui ha ottime potenzialità di crescita. Risultati.

Stessa mattina, il 25 giugno vede anche la splendida vittoria di Stefano Crobu. 1° a Sadali nella selvatica e spartana competizione Shardana Factory RACE 2.0, corsa di circa 8 km con 17 ostacoli (tra cui attraversamento di fosse colme d’acqua, di reti, trasporto sacchi, trasporto tronchi, trascinamento di copertoni ed etc.). Pensiamo che la sua tempra, il fisico, la preparazione da podista su strada e da trail running abbiamo influito non poco nella sua trionfante conclusione! (Risultati e video da facebook)

Ma dopo tutto questo? Quale sarà l’anello mancante, il punto partita, ciò che ti fa venire voglia di stappare un sardo Torbato spumantizzato?

E’ un personal best: quello di Giovanni Filiberto Obino (maglia bianca in foto) ottenuto in occasione dei 5000 m ai campionati regionali individuali assoluti su pista del 25 giugno allo Stadio dei Pini! Parte molto rilassato già durante il riscaldamento, contento, come se già pregustasse un’ottima gara. Una rincorsa pre-start che in corsa porterà ad una condotta molto uniforme, fino al suo 17’30’’97 finale! Essendo anche a conoscenza di ciò che può fare nel 1500, possiamo solo augurargli che questo sia solo l’inizio di un ulteriore progresso al ribasso nel crono del 5000!


Leggi 0 Commenti... >>
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 29 Giugno 2017 08:19 )
 


Pagina 7 di 112
free pokerfree poker

 

- Progettazione, Direzione dei Lavori e contabilità

- Certificazioni e Qualificazioni energetiche

- Pratiche per l'ottenimento del certificato di agibilità

- Pratiche amministrative per avvio di attività produttive

- Calcolo di strutture in cemento armato, acciaio e legno

- Collaudi statici delle strutture

- Collaudi tecnico - amministrativi

- Pratiche di prevenzione incendi

 

www.toninopirasingegnere.it

Chi c'è in linea

 67 visitatori online
>
2013 - ASD Podistica Sassari - (C) Copyright Tutti i diritti riservati
designed by Pietro Sechi


Avvertenze: In questo sito sono riportate delle foto (anche di minori) che possono essere rimosse immediatamente qualora le persone interessate ne facciano richiesta inviando una mail a: pietrosechi@gmail.com